Open
Open 24h today
  • Monday

    Open 24h

  • Tuesday

    Open 24h

  • Wednesday

    Open 24h

  • Thursday

    Open 24h

  • Friday

    Open 24h

  • Saturday

    Open 24h

  • Sunday

    Open 24h

  • Ottobre 7, 2022 15:59 local time

Stemmi antichi

Uno strano quadrupede

Girando per le nostre vaste terre non è raro imbattersi in resti antichi che possono destare curiosità degli occasionali visitatori. Sulla facciata di una casa, poco fuori dalla porta del castello di San Dalmazio vi è una pietra serena con scolpito un animale non di facile individuazione. E' senza dubbio un quadrupede, che può assomigliare ad un vitello, a un toro o anche a un montone. Si può facilmente dedurre che questa pietra non si trovi nel suo originario collocamento, e che sia più antica del fabbricato su cui si trova, vecchio, questo, solo di tre o quattro secoli al massimo.

Resta difficile però azzardarne il suo effettivo significato. Probabilmente fu messa lì per indicare l'esistenza di una stalla o di un ovile dopo essere stata rinvenuta abbandonata o sepolta da qualche parte, ma le supposizioni si sprecano perchè non vi è alcuna informazione a riguardo. L'unica cosa che è parso di ravvisare è una somiglianza, seppure vaga, con la figura pure scolpita in pietra che è visibile a Volterra all'ingresso della casa-torre che fu dei Topi, nella piazza Maggiore: forse un simbolo araldico o di una rozza figurazione medioevale?

Stemmi antichi

Uno strano quadrupede

Girando per le nostre vaste terre non è raro imbattersi in resti antichi che possono destare curiosità degli occasionali visitatori. Sulla facciata di una casa, poco fuori dalla porta del castello di San Dalmazio vi è una pietra serena con scolpito un animale non di facile individuazione. E' senza dubbio un quadrupede, che può assomigliare ad un vitello, a un toro o anche a un montone. Si può facilmente dedurre che questa pietra non si trovi nel suo originario collocamento, e che sia più antica del fabbricato su cui si trova, vecchio, questo, solo di tre o quattro secoli al massimo.

Resta difficile però azzardarne il suo effettivo significato. Probabilmente fu messa lì per indicare l'esistenza di una stalla o di un ovile dopo essere stata rinvenuta abbandonata o sepolta da qualche parte, ma le supposizioni si sprecano perchè non vi è alcuna informazione a riguardo. L'unica cosa che è parso di ravvisare è una somiglianza, seppure vaga, con la figura pure scolpita in pietra che è visibile a Volterra all'ingresso della casa-torre che fu dei Topi, nella piazza Maggiore: forse un simbolo araldico o di una rozza figurazione medioevale?