By appointment only
Open hours today: By appointment only
  • Monday

    By appointment only

  • Tuesday

    By appointment only

  • Wednesday

    By appointment only

  • Thursday

    By appointment only

  • Friday

    By appointment only

  • Saturday

    By appointment only

  • Sunday

    By appointment only

  • Ottobre 7, 2022 16:13 local time

un tempo chiesa, oggi laboratorio artistico

Chiesa settecentesca e sconsacrata

Nell'agro di San Dalmazio vi è una altura che prende nome di Lanciaia, lo stesso nome che è stato attribuito a quella strada che porta a Pomarance. Un'altura di cui possiamo dire poco, se non che fu abitata sin dai tempi più remoti, dato il rinvenimento di un ipogeo etrusco. In tempi più vicini a noi qui si sviluppava la Tenuta di Lanciaia, detta anche Fabbricotti, nella quale era stata costruita anche una chiesetta con campanile dedicata a San Bartolomeo. Oggi questa dimensione agricola non esiste più, ma la chiesa seppur acciaccata dai tempi è sempre visibile.

La chiesa fu costruita nel Settecento e quando la vicina Pieve di San Giovanni a Sillano fu demolita per ordine del Granduca di Toscana, ne ereditò il titolo e i suoi privilegi. Oggi è sconsacrata e non assolve più alcuna funzione religiosa, ma ospita al suo interno in un eccentrico laboratorio artistico e abitazione dell'artista Enzo Scuderi, il quale si dedica alla singolare opera di riconversione di vecchi embrici. Dalle forme dei licheni e dalle imperfezioni delle tegole dei vecchi cascinali ricava forme e volti rimarcati poi con l'inchiostro di una penna a china e con alcune vernici ad alcol e cristallizzati con la cera d'api.

un tempo chiesa, oggi laboratorio artistico

Chiesa settecentesca e sconsacrata

Nell'agro di San Dalmazio vi è una altura che prende nome di Lanciaia, lo stesso nome che è stato attribuito a quella strada che porta a Pomarance. Un'altura di cui possiamo dire poco, se non che fu abitata sin dai tempi più remoti, dato il rinvenimento di un ipogeo etrusco. In tempi più vicini a noi qui si sviluppava la Tenuta di Lanciaia, detta anche Fabbricotti, nella quale era stata costruita anche una chiesetta con campanile dedicata a San Bartolomeo. Oggi questa dimensione agricola non esiste più, ma la chiesa seppur acciaccata dai tempi è sempre visibile.

La chiesa fu costruita nel Settecento e quando la vicina Pieve di San Giovanni a Sillano fu demolita per ordine del Granduca di Toscana, ne ereditò il titolo e i suoi privilegi. Oggi è sconsacrata e non assolve più alcuna funzione religiosa, ma ospita al suo interno in un eccentrico laboratorio artistico e abitazione dell'artista Enzo Scuderi, il quale si dedica alla singolare opera di riconversione di vecchi embrici. Dalle forme dei licheni e dalle imperfezioni delle tegole dei vecchi cascinali ricava forme e volti rimarcati poi con l'inchiostro di una penna a china e con alcune vernici ad alcol e cristallizzati con la cera d'api.