Closed
Closed today
  • Monday

    Closed

  • Tuesday

    Closed

  • Wednesday

    Closed

  • Thursday

    Closed

  • Friday

    Closed

  • Saturday

    Closed

  • Sunday

    Closed

  • Ottobre 7, 2022 19:29 local time

Antica devozione mariana

La leggenda della madonna della neve

Libbiano ha una devozione mariana molto sentita per la Madonna della Neve; annualmente organizzano una sentita festa religiosa che perdura un'intera settimana. Per la festa della Madonna della Neve le abitazioni si riempiono, le strade ritornano rumorose e si fanno le ore piccole a parlare di ricordi e progetti futuri. In questi giorni ci sono spettacoli, balli con scelte orchestre, ma è la cena itinerante a fare la parte del leone, articolata lungo i caratteristici chiassi, dove ad ogni stazione sono distribuiti piatti diversi, poveri ma preparati con prodotti genuini, fatti artigianalmente in casa. Un evento che ha fatto conoscere, anche fuori del circondario, questo piccolo paese, per la cui riuscita sono impegnati un numero maggiore di persone di quelle che vi risiedono.

La Madonna della Neve è legata ad una leggenda medievale che trova espansione anche in altre località del Volterrano. Si dice che i cittadini di Libbiano avessero trovato una sacra immagine di una madonna nei boschi del circondario e che poco dopo la scoperta avesse iniziato improvvisamente a nevicare: niente di emozionante se non fosse che era un estivo 5 agosto.

Fuori del centro storico di Libbiano

Santuario a protezione dell'immagine sacra

La leggenda, probabilmente impreziosita di elementi cattolici, può avere un fondo di verità in quanto anche a Villamagna si era registrato il medesimo fenomeno. Un fenomeno talmente insolito che non poteva altro che essere decisione di una mano divina.

La Madonna della Neve ha un suo santuario all'ingresso del paese, oggi purtroppo si trova in condizioni disastrate e quindi chiuso per motivi di sicurezza. Il santuario venne costruito in quel punto perché, leggenda narra, l'immagine sacra non ne voleva sapere di essere spostata altrove. I libbianesi, ogniqualvolta, tentavano di ripararla all'interno della chiesa principale del borgo, inevitabilmente ritornava al suo posto, fuori dal centro storico. Stando così la situazione non videro altro rimedio che costruire una edicola sul luogo di ritrovamento.

Oggi l'immagine sacra deve essersi affaticata dalle fughe notturne; data la precarietà del santuario, si trova conservata, ormai da molti anni, nella chiesa maggiore dei Santi Simone e Giuda.

> Scopri, Chiesa dei SS. Simone e Giuda

Antica devozione mariana

La leggenda della madonna della neve

Libbiano ha una devozione mariana molto sentita per la Madonna della Neve; annualmente organizzano una sentita festa religiosa che perdura un'intera settimana. Per la festa della Madonna della Neve le abitazioni si riempiono, le strade ritornano rumorose e si fanno le ore piccole a parlare di ricordi e progetti futuri. In questi giorni ci sono spettacoli, balli con scelte orchestre, ma è la cena itinerante a fare la parte del leone, articolata lungo i caratteristici chiassi, dove ad ogni stazione sono distribuiti piatti diversi, poveri ma preparati con prodotti genuini, fatti artigianalmente in casa. Un evento che ha fatto conoscere, anche fuori del circondario, questo piccolo paese, per la cui riuscita sono impegnati un numero maggiore di persone di quelle che vi risiedono.

La Madonna della Neve è legata ad una leggenda medievale che trova espansione anche in altre località del Volterrano. Si dice che i cittadini di Libbiano avessero trovato una sacra immagine di una madonna nei boschi del circondario e che poco dopo la scoperta avesse iniziato improvvisamente a nevicare: niente di emozionante se non fosse che era un estivo 5 agosto.

Fuori del centro storico di Libbiano

Santuario a protezione dell'immagine sacra

La leggenda, probabilmente impreziosita di elementi cattolici, può avere un fondo di verità in quanto anche a Villamagna si era registrato il medesimo fenomeno. Un fenomeno talmente insolito che non poteva altro che essere decisione di una mano divina.

La Madonna della Neve ha un suo santuario all'ingresso del paese, oggi purtroppo si trova in condizioni disastrate e quindi chiuso per motivi di sicurezza. Il santuario venne costruito in quel punto perché, leggenda narra, l'immagine sacra non ne voleva sapere di essere spostata altrove. I libbianesi, ogniqualvolta, tentavano di ripararla all'interno della chiesa principale del borgo, inevitabilmente ritornava al suo posto, fuori dal centro storico. Stando così la situazione non videro altro rimedio che costruire una edicola sul luogo di ritrovamento.

Oggi l'immagine sacra deve essersi affaticata dalle fughe notturne; data la precarietà del santuario, si trova conservata, ormai da molti anni, nella chiesa maggiore dei Santi Simone e Giuda.

> Scopri, Chiesa dei SS. Simone e Giuda