di Alessandro Furiesi

Piazza San Giovanni



Questa piazza è situata al margine del pianoro su cui è costruito il centro storico di Volterra. Fino al secolo scorso il forte balzo di quota che ne delimita il lato orientale doveva segnare l’apertura al paesaggio sottostante; infatti il corpo ottocentesco usato come autorimessa dell’Arciconfraternita della Misericordia costituisce una quinta architettonica che limita l’originale apertura di questa piazza alla zona urbana sottostante e al panorama della Val di Cecina.

Su di essa si concentrano gli edifici di stretta pertinenza del vescovo; nella Toscana medievale vi era la tendenza a separare gli spazi pubblici di pertinenza del comune da quelli di pertinenza del vescovo, per questo in molte città vi sono una piazza pubblica, dove si affacciano gli edifici amministrativi e una piazza religiosa, dove si trova la chiesa principale ed altri eventuali edifici sacri. A Volterra sono i corrispettivi Piazza dei Priori e Piazza San Giovanni.

Nel passato era chiamata anche Piazza del Duomo. Intorno al Mille su questa piazza si affacciavano l’Episcopato, il Capitolo dei canonici e tre chiese: la cappella di Sant’Ottaviano, la chiesa di Santa Maria e il battistero di San Giovanni, ognuna con il suo cimitero. Dalla metà del Mille e cento la toponomastica subisce un cambiamento e non viene più citata la chiesa di Sant’Ottaviano; probabilmente quella chiesa venne abbandonata e l’edificio destinato ad altro uso. Agli inizi del Duecento in questa piazza troviamo un solo cimitero, il chiostro dei canonici, il Duomo di Santa Maria, il Battistero e l’Ospedale.

È la presenza del Battistero dedicato a San Giovanni a dare il nome alla piazza attuale.

Cosa c’è da vedere? Scopriamo insieme i luoghi più interessanti di Piazza San Giovanni.

BATTISTERO

Il Battistero è un edificio a pianta ottagonale collocato al centro della piazza di fronte al Duomo.

> Scopri, Battistero di San Giovanni


CATTEDRALE DI SANTA MARIA ASSUNTA

L’altro importante edificio religioso che si affaccia sulla piazza è il Duomo dedicato a Santa Maria.

> Scopri, Cattedrale di Santa Maria Assunta


CASA DELL’OPERA DEL DUOMO

Sul fianco sinistro al Duomo si trova la Casa dell’Opera del Duomo, curiosa è la presenza di una porta molto particolare.

> Scopri, la Porta del Morto


ORATORIO DI SAN GIOVANNI DECOLLATO

Sul fianco destro del Duomo si trova l’Oratorio della Misericordia. Luogo di culto sconsacrato, museo della confraternita.

> Scopri, Oratorio di San Giovanni Decollato


EX OSPEDALE SANTA MARIA MADDALENA

Un altro importante edificio di fondazione religiosa è l’ospedale di Santa Maria. Oggi ospita un centro espositivo culturale che ha accesso da qui come su retro in Via Persio Flacco.

> Scopri, Centro Studi Espositivo Santa Maria Maddalena


L’unico edificio privato presente sulla piazza è quello all’angolo con Via Persia Flacco, l’impianto è databile al Seicento, ma è stato ristrutturato nel secolo scorso.


Via Roma

Piazza San Giovanni comunica con Via Roma. Il nome risale agli anni Trenta del secolo scorso quando il governo impose che in tutti i municipi italiani, dalle Alpi alla Sicilia, vi fosse una strada intitolata alla Città eterna.

> Scopri, Via Roma


Via Persio Flacco

Questa via collega Piazza del Fornelli con Piazza San Giovanni. È intitolata al celebre poeta latino originario di Volterra. La denominazione attuale è degli anni Trenta del Novecento, in precedenza era chiamata Via degli Abbandonati; questo titolo è rimasto all’unica traversa della strada, il vicolo che conduce da Via Persio Flacco a Via del Labirinto. La strada si trova indicata nel 1680 come Vicolo del Pozzo, evidentemente per la presenza di un’opera di presa d’acqua. Un’altro nome è stato que1lo di Chiasso del Sandretto, dal nome di un muratore che vi ha abitato.

CENTRO STUDI ESPOSITIVO SANTA MARIA MADDALENA

L’intero lato destro è occupato dal complesso dell’ex ospedale civile oggi sede del Centro Studi della Fondazione CRV. Nelle stanze adiacenti al cortile che dà su questa strada, sono stati trovati numerosi resti antichi.

> Scopri, Centro Studi Espositivo Santa Maria Maddalena


Gli edifici costruiti sull’altro lato della strada sono tutti databili al Seicento, anche se sono stati edificati su impianti più antichi; in alcuni casi vi sono dei lacerti di muratura in pietra databili al Trecento.

Queste abitazioni sono state tutte ristrutturate in epoche successive, in particolare il palazzo ai nn. 5-11, che è stato rifatto interamente in laterizio nel secondo dopoguerra con uno stile medievaleggiante.

VEDUTA DEL SOLITARIO

Al principio della scalinata traversa del Vicolo degli Abbandonati si scorge un bellissimo panorama da fotografare. Un balcone con vista dove fare sosta.

> Scopri, Vista del Solitario


Via Giusto Turazza

Questa è la via che collega Piazza dei Priori e Via dei Marchesi con Piazza San Giovanni.

> Scopri, Via Giusto Turazza

BIBLIOGRAFIA
A. FURIESI, Piazza San Giovanni, in “Dizionario di Volterra / II, La città e il territorio : strade – piazze – palazzi – chiese – ville e opere d’arte del volterrano”, 1997, Pacini, pp. 500-504